Explore

Scheda della scuola

La scuola è diretta dal Prof. Fontanella e comprende due sedi Universitarie situate la prima a Brescia (direttore prof. Marco Fontanella) e la seconda a Varese (direttore prof. Davide Locatelli).
Alla sede di Brescia sono connesse due sedi Ospedaliere: la neurochirurgia della Fondazione Poliambulanza di Brescia (diretta dal dott. Oscar Vivaldi) e la neurochirurgia dell’Ospedale di Cremona (diretta dal dott. Antonio Fioravanti).
Alla Sede di Varese sono connesse tre sedi Ospedaliere: la neurochirurgia dell’Ospedale di Legnano (diretta dal dottor Roberto Stefini), di Como (diretta dal dottor Silvio Bellocchi) e di Sondalo-Sondrio (diretta dalla dottoressa Laura Santi).
Il medico in formazione ha accesso, presso l’Università di Brescia, ad un laboratorio di anatomia umana normale completamente attrezzato per la ricerca preclinica neurochirurgica; presso l’Università di Varese altrettanto , esiste un laboratorio completamente attrezzato dove è possibile eseguire interventi in microscopia ed endoscopia su specimen appositamente preparati.
Tutte le sedi sono provviste di Pronto Soccorso e la gestione delle emergenze craniche e spinali è garantita; la formazione degli specializzandi è volta sin dal primo anno ad una graduale autonomia nella gestione dei traumi e delle patologie acute.
L’attività chirurgica è centrata sulla neurochirurgia oncologica, il trattamento delle diverse forme di idrocefalo, la chirurgia spinale e il trattamento del dolore.
Globalmente nella rete della Scuola, vengono effettuati più di 8000 interventi neurochirurgici all’anno.
Visto le competenze dei vari Centri, si è sviluppato un particolare interesse per le patologie del basicranio, trattate sia con microchirurgia, sia in endoscopia.
La formazione comprende tutte le subspecialità oltre all’oncologia; particolari percorsi formativi sono attivati per la neurochirurgia vascolare, pediatrica, funzionale, malformativa, la neuroradiologia interventistica e la radiochirurgia (dott. Alberto Franzin),tenendo anche conto delle diverse attitudini degli Specializzandi.
La collaborazione con Centri Internazionali (Department of Neurosurgery, Lariboisière University Hospital Parigi, Centre hospitalierSainte-Anne Parigi, Neurosurgery Charité a Berlino, Weil Medical College Cornell University a New York, Mayo Clinic a Rochester Minnesota e altri) consente agli Specializzandi a partire dal terzo anno di Specializzazione di trascorrere un periodo formativo all’estero per un massimo di 18 mesi.
Al termine dei 5 anni, lo Specializzando deve aver effettuato tutti i tipi di interventi neurochirurgici (circa 1000 in totale tra primo e secondo operatore) e dimostrare padronanza di tutte le patologie neurochirurgiche.
Al medico in formazione durante il percorso formativo è richiesta un’attività anche di ricerca, clinica e/o preclinica, che favorisce il raggiungimento della maturità, ovviamente con aiuto e supervisione.

Servizi supporto specializzandi

Organi della scuola

Il Consiglio è composto da tutti i docenti della Scuola, attivi per tutti gli ordinamenti, e nominati per l’anno accademico in corso, dai professori a contratto e da una rappresentanza degli specializzandi eletti secondo le modalità previste dal regolamento elettorale di Ateneo.

Prof. Marco Maria Fontanella

Rete Formativa Neurochirurgia

Sede

U.O. Neurochirurgia
ASST Spedali Civili di Brescia
P.le Spedali Civili, 1 - 25123 Brescia

scsp-neurochirurgia@unibs.it

Ingresso Satellite: scala 7 - piano 3°

SEGRETERIE

U.O.C. Scuole di Specializzazione
Viale Europa, 39 - 25133 - Brescia 
scuoledispecializzazione@unibs.it

U.O.C. Sanità
Viale Europa, 11 - 25123 - Brescia
uoc.sanita@unibs.it