Iscriversi

Per essere ammessi al corso di laurea magistrale, anche se in possesso di una laurea triennale con voto non inferiore a 95/110, è necessario presentare apposita domanda sulla base di quanto specificato nei bandi di ammissione emanati dall'Ateneo. 

PER L'AMMISSIONE AL CORSO

L'ammissione è subordinata al possesso di requisiti curriculari minimi e di personale preparazione.
I requisiti curriculari minimi sono rappresentati da un determinato numero di crediti conseguiti in determinati settori scientifico-disciplinari. Questi sono specificati nel Regolamento didattico del corso.
requisiti di personale preparazione sono dati per acquisiti nel caso in cui la laurea triennale sia stata conseguita con un voto non inferiore a 95/110.
In caso di laurea con votazione inferiore, è necessario sostenere una prova di ammissione riferita ai contenuti di alcuni insegnamenti il cui possesso è di particolare rilevanza per l'efficace frequenza al corso magistrale.

La prova di ammissione si svolge due volte all'anno.
I edizione: 12 luglio 2021 alle ore 10.00  
II edizione: 8 settembre 2021 alle 10.00

Tutte le informazioni riguardo alla prova di ammissione e alla bibliografia specifica sono reperibili nel file qui scaricabile.

PERCHÉ STUDIARE MONETA, FINANZA E RISK MANAGEMENT ALL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA?

  • Il corso offre gli strumenti teorico-interpretativi necessari per affrontare l’analisi, la misurazione e la gestione delle diverse tipologie di rischi che incidono sull’attività delle banche, degli investitori istituzionali e sull’area finanza delle imprese, combinando un approccio economico, aziendale e matematico-statistico.

  • In questo periodo di mercati finanziari così volatili, la capacità di controllo del rischio è ancora più importante e questo percorso formativo offre gli strumenti necessari per gestire con efficacia un processo così delicato, fornendo inoltre una solida e avanzata preparazione nel campo dell’economia monetaria e della finanza.

  • Il placement dei laureati avviene tipicamente in banche, società di gestione del risparmio, società di intermediazione mobiliare, assicurazioni, altri intermediari finanziari e nell’area finanza di imprese industriali e commerciali.

Ultimo aggiornamento il: 15/06/2021