Curricula

Il Corso di Dottorato viene proposto in continuità con il curriculum Transizione Energetica della Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica e con la Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale, erogati dal Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale.

La transizione energetica e la sostenibilità dei processi produttivi sono temi centrali della seconda Missione del PNRR (Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica) il cui scopo è assicurare la transizione equa e inclusiva verso una società a impatto ambientale pari a zero.
Il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi sono stati inoltre introdotti tra i diritti costituzionali con cui si garantisce il benessere per i cittadini di oggi e per le future generazioni.

Il corso di dottorato propone un programma interdisciplinare che unisce i settori dell'ingegneria, dell’economia e del diritto per la formazione di ricercatori e figure professionali in grado di gestire progetti di ricerca e di sviluppo in ambiti di forte interesse industriale, per la transizione energetica e per la sostenibilità dei sistemi produttivi.

Il dottorato si struttura in due curricula:

Transizione Energetica

Il curriculum in Transizione Energetica forma le competenze per la ricerca sulla produzione, l’accumulo, la distribuzione e l’utilizzo dell’energia in ambito industriale, terziario e civile, il recupero di energia e sviluppo di nuovi materiali e modelli per la definizione di strategie energetiche.
Gli strumenti metodologici comprendono modelli e metodi per la progettazione, ottimizzazione, gestione e controllo dei sistemi e dei processi complessi; la caratterizzazione di nuovi materiali per i sistemi e i nuovi vettori energetici; attività sperimentali per la progettazione, la gestione, il monitoraggio di sistemi e processi complessi. 

Sistemi produttivi sostenibili

Il curriculum Sistemi produttivi sostenibili forma le competenze necessarie alla progettazione e alla gestione di prodotti e di processi sostenibili, al recupero, alla valorizzazione, allo sviluppo di materiali finalizzati alla riduzione il consumo di materia prima e le impronte di carbonio ed ambientale.
Gli strumenti metodologici comprendono modelli e metodi per la progettazione, ottimizzazione, gestione e controllo di sistemi, processi e prodotti; la caratterizzazione di nuovi materiali per la transizione ecologica e l'economia circolare; modelli di valutazione del ciclo di vita di prodotti, processi, servizi e dell'impronta carbonica dei processi; tecnologie digitali.

Ultimo aggiornamento il: 16/05/2023