Laurearsi

La prova finale ha valore di Esame di Stato abilitante all’esercizio della professione.

SCADENZE PER LA LAUREA

ALMENO 3 MESI PRIMA DELLA DATA DI INIZIO DELLA SESSIONE DI LAUREA

Presentare il titolo della tesi e relatore/relatrice

ALMENO 1 MESE PRIMA DELLA DATA DI INIZIO DELLA SESSIONE DI LAUREA

Inserire la domanda di laurea

ALMENO 15 GIORNI PRIMA DELLA DATA DI INIZIO DELLA SESSIONE DI LAUREA

Superare tutti gli esami previsti dal piano degli studi
Consegnare al/alla relatore/relatrice una copia della tesi nel formato indicato

A.A. 2022/2023

  • Sessione autunnale:

- dal 10 al 20 ottobre 2023 PROVA PRATICA

- dal 14 al 24 novembre 2023 DISCUSSIONE TESI

  • Sessione primaverile

- dal 04 al 11 marzo 2024 PROVA PRATICA

- dal 18 al 25 marzo 2024 DISCUSSIONE TESI

A.A. 2023/2024

  • Sessione autunnale: ottobre-novembre 2024 
  • Sessione primaverile: marzo-aprile 2025

Attività formative per la preparazione della prova finale
Ogni studente ha a disposizione 6 CFU da dedicare alla preparazione della prova finale che prevede la valutazione di competenze e abilità pratiche (prova pratica) e la presentazione di un elaborato scritto.

Ammissione alla prova finale
L'ammissione alla prova finale richiede l'acquisizione di tutti i crediti previsti dall’Ordinamento didattico, con esclusione di quelli acquisibili con la prova stessa.
Si ammetteranno alla prova finale solo coloro che avranno certificato l’adesione alle procedure di valutazione della didattica.

La prova finale
Per l’ammissione alla prova finale, ogni studente deve aver frequentato regolarmente le attività didattiche e conseguito i 174 crediti formativi universitari relativi al superamento degli esami di profitto e di tirocinio previsti nei tre anni di corso dal Piano degli Studi. 

Essa prevede:

  • l’elaborazione e presentazione di un elaborato scritto di pertinenza infermieristica;
  • una prova pratica per la dimostrazione di competenze e abilità pratiche.

Entrambe le prove (prova pratica ed elaborato scritto) devono essere superate.

La prova pratica consiste in un esame "a due stazioni": una simulazione di procedure di assistenza infermieristica su manichino; la discussione di un caso clinico-assistenziale orientato all’individuazione delle diagnosi infermieristiche e alla relativa pianificazione dell’assistenza.
Mediante la redazione dell’elaborato scritto, la risorsa dimostra il livello di competenza raggiunto nel corso del triennio di studi in relazione alla progettazione, allo sviluppo e alla formalizzazione scritta di un lavoro originale che contribuisca al completamento della propria formazione professionale e scientifica. Il contenuto dell’elaborato scritto è inerente a tematiche infermieristiche o a discipline strettamente correlate.

Per ulteriori specifiche si rimanda alla lettura dell'art. 18 del Regolamento del Corso di Studi, visionabile in home page.

Ultimo aggiornamento il: 23/04/2024