Iscriversi

AMMISSIONE ALL'A.A. 2024-25

L'ammissione è subordinata al possesso di requisiti curriculari minimirequisiti di personale preparazione.

Per l'ammissione al corso è necessario presentare domanda all'uscita dell’Avviso >>

I REQUISITI CURRICULARI MINIMI

I requisiti curriculari minimi sono rappresentati da un determinato numero di crediti conseguiti in determinati settori scientifico-disciplinari. 

In particolare, è necessario aver acquisito un numero minimo di 55 crediti formativi così ripartito nei seguenti ambiti disciplinari:
- almeno 21 crediti formativi in uno o più dei seguenti settori scientifico-disciplinari: SECS-P/07; SECS-P/08; SECS-P/09; SECS-P/10; SECS-P/11; ING-IND/35; ING-IND/16;
- almeno 15 crediti formativi in uno o più dei seguenti settori scientifico-disciplinari: IUS/01; IUS/04; IUS/05; IUS/09;
- almeno 10 crediti formativi in uno o più dei seguenti settori scientifico-disciplinari: SECS-P/01; SECS-P/02; SECS-P/03; SECS-P/04; SECS-P/05; SECS-P/06; SECS-P/12;
- almeno 9 crediti formativi in uno o più dei seguenti settori scientifico-disciplinari: INF/01; SECS-S/01; SECS-S/03; SECS-S/06; MAT/09; MAT/05; MAT/06; MAT/08.

È inoltre richiesta una certificazione nella lingua inglese (fra quelle previste dal Dipartimento) oppure almeno tre crediti formativi acquisiti in uno specifico insegnamento (settore scientifico-disciplinare L-LIN/12). Il requisito relativo alla conoscenza della lingua inglese si può considerare automaticamente posseduto dagli studenti che abbiano frequentato un corso di studio triennale o magistrale erogato in lingua inglese.

È prevista una tolleranza di 6 crediti formativi sulla verifica dei requisiti curriculari minimi purché lo specifico ambito disciplinare sia comunque presente.

I REQUISITI DI PERSONALE PREPARAZIONE

I requisiti di personale preparazione consentono l’ammissione diretta al Corso di Studio e il conseguente esonero dalla prova di ammissione.

Tali requisiti sono riconosciuti agli studenti e studentesse che, al momento della presentazione della domanda:

  • siano in possesso di una media ponderata degli esami non inferiore a 23/30 (si fa riferimento alla media ponderata presente sul libretto dello studente, per gli studenti Unibs si utilizza la media ponderata presente in Esse3); 
    oppure
  • abbiano superato il Graduate Management Admission Test (GMAT) con un punteggio (total score) non inferiore a 600/800.

Per i candidati in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente, il compito di verifica dei requisiti di accesso è attribuito ad una Commissione che effettuerà la verifica dei requisiti curriculari e della personale preparazione che si intende raggiunta nel caso in cui il candidato abbia conseguito un voto di laurea di primo livello maggiore o uguale a 85 su 110 (ovvero 77 su 100).

LA PROVA DI AMMISSIONE

In mancanza dei requisiti di personale preparazione prima indicati, quindi in mancanza di ammissione diretta, per essere ammessi si rende necessario sostenere una prova di ammissione riferita ai contenuti di alcuni insegnamenti il cui possesso è di particolare rilevanza per l’efficace frequenza al corso magistrale.

Per l’ammissione all’a.a. 2024-25 le prove di ammissione si svolgeranno nelle seguenti date:

  • prima edizione:  2 luglio 2024 alle ore 11.30
  • seconda edizione: 17 settembre 2024 alle ore 11.30

L’esito della prova, se positivo, è valido per l’ammissione all’a.a. 2024-25.

I candidati che non supereranno la prova di ammissione nella prima edizione potranno partecipare alla seconda; l’iscrizione deve essere effettuata per ciascuna delle edizioni alle quali si intenda partecipare. 

Tutte le informazioni riguardo alla prova di ammissione e alla bibliografia specifica sono reperibili nel file qui scaricabile. 

PERCHÉ STUDIARE CONSULENZA AZIENDALE E LIBERA PROFESSIONE ALL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA?

  • Permette di acquisire approfondite ed evolute competenze nell’ambito di aree professionali che assumono forte rilevanza a supporto delle scelte decisionali dell’impresa: scelte di governance, responsabilità sociale, amministrazione, pianificazione strategica, programmazione e controllo della gestione, controllo interno e gestione dei rischi, finanza aziendale, valutazione delle performance, operazioni straordinarie, processi di ristrutturazione, revisione.

  • Gli sbocchi professionali sono molteplici, in quanto le competenze acquisite sono indispensabili in tutte le realtà economiche, private e pubbliche, profit e non profit, finanziarie e non finanziarie.

  • È possibile scegliere tra due curricula: quello in Libera professione, che fornisce le conoscenze per entrare nel mondo della professione contabile e per lavorare nell’ambito della consulenza aziendale a supporto delle imprese e delle altre organizzazioni economiche;  quello in Controllo di gestione, che prepara lo studente interessato ad occupare posizioni di responsabilità nell’amministrazione e nel controllo delle imprese.

  • Ci si può avvalere della Convenzione stipulata tra l’Università degli Studi di Brescia e l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, che consente di svolgere il tirocinio in concomitanza con il corso di studi magistrale e che permette di ottenere l’esonero dalla prima prova scritta dell’esame di Stato.

Ultimo aggiornamento il: 14/03/2024