Laurearsi

In attesa di accreditamento ministeriale.

La prova finale ha valore di Esame di Stato abilitante all’esercizio della professione.

SCADENZE PER LA LAUREA

ALMENO 3 MESI PRIMA DELLA DATA DI INIZIO DELLA SESSIONE DI LAUREA

Presentare il titolo della tesi e relatore/relatrice

ALMENO 1 MESE PRIMA DELLA DATA DI INIZIO DELLA SESSIONE DI LAUREA

Inserire la domanda di laurea

ALMENO 15 GIORNI PRIMA DELLA DATA DI INIZIO DELLA SESSIONE DI LAUREA

Superare tutti gli esami previsti dal piano degli studi
Consegnare al/alla relatore/relatrice una copia della tesi nel formato indicato

A.A. 2026/2027

  • Sessione autunnale: ottobre-novembre 2027
  • Sessione primaverile: marzo-aprile 2028

Attività formative per la preparazione della prova finale
Ogni studente ha a disposizione 6 CFU finalizzati alla preparazione della tesi di laurea.
Per la preparazione della tesi all’estero si fa riferimento agli appositi Regolamenti e Bandi di Ateneo pubblicati sul sito istituzionale. 

Ammissione alla prova finale
L'ammissione alla prova finale richiede l'acquisizione di tutti i Crediti previsti dall’Ordinamento didattico, con l'esclusione dei 6 acquisibili con la prova stessa.
Potranno essere ammessi alla prova finale solo coloro che avranno certificato la adesione alle procedure di valutazione della didattica.

La prova finale
La prova finale si svolge nelle due sessioni indicate per legge (art. 7 Decreto Interministeriale 19.2.2009), di norma nei mesi di ottobre/novembre e marzo/aprile. La prova finale ha valore di esame di Stato abilitante all'esercizio della professione di Ortottista.
La prova finale si compone di:
a) una prova pratica nel corso della quale si dovrà dimostrare di aver acquisito le conoscenze e abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale;
b) redazione di un elaborato di tesi e sua dissertazione.
Il superamento della prova pratica è requisito necessario per la presentazione della tesi di laurea.

Per presentare la domanda di conseguimento titolo ogni studente deve essere in regola con il versamento della contribuzione e avere superato le prove di verifica previste nel piano di studio, secondo quanto stabilito dai Regolamento didattico. 

Per ulteriori specifiche si rimanda alla lettura dell'art. 18 del Regolamento del Corso di Studi, visionabile in home page.

Ultimo aggiornamento il: 03/05/2024